Lake Como Film Festival 2017: il festival del cinema del paesaggio in versione itinerante

Al via la seconda parte del Lake Como Film Festival 2017 con la proiezione di film, documentari e non solo. Cortometraggi, lungometraggi, incontri con autore, ma anche passeggiate organizzate per “sbirciare” in quei luoghi che hanno fatto da sfondo a grandi film della storia cinematografica.

Lake Como Film Festival 2017
Copyright foto: Facebook @Lake Como Film Festival 2017

Il pittoresco scenario del Lago di Como ospita la quinta edizione del Lake Como Film Festival, la manifestazione che ha aperto i battenti il 25 Giugno e si protrarrà sino al 16 Luglio 2017, in cui il fascino paesaggistico della città di Como e dei suoi dintorni, si sposa con la bellezza estetica e stilistica dell’arte cinematografica italiana e internazionale. La kermesse cinematografica si presenta in una veste rinnovata e arricchita, con lo scopo di ampliare i temi trattati e presentare un cinema nella sua varietà di forme.

A contraddistinguere il Lake Como Film Festival 2017 saranno i documentari, le fiction, gli approfondimenti, gli eventi speciali, le pellicole, in cui le bellezze paesaggistiche e il fascino della cultura di questi luoghi si fondono, creando così interesse in appassionati e curiosi. È questo il motivo  per cui la manifestazione ha deciso di ampliare e sottolineare la sua inclinazione itinerante, proponendo un percorso alquanto curioso ed originale, in cui il patrimonio naturale e quello urbanistico si alternano fuori e dentro le pellicole.

Grande novità di questa edizione, infatti, è l’organizzazione di 4 percorsi itineranti di cineturismo, alla scoperta di quei luoghi della cornice del lago di Como, dove il cinema è stato protagonista.Le passeggiate sono state organizzate con la guida di Pietro Berra (a Nesso e in città) e quella di Edoardo Bisbino: Sulle orme di Hitchcock e Leonardo, Como la città del cinema, Como dall’alto Il confine del cielo, una passeggiata riservata ad escursionisti esperti per una scalata sui ripidi pendii della Grigna settentrionale. Il festival dei film è suddiviso nelle seguenti sezioni di cui due le prime due competitive:

Longscape Concorso internazionale cinema di paesaggio: un concorso dedicato ai lungometraggi che mostrano un legame molto forte tra cinema e paesaggio. Una sfida, che ha visto a confronto 7  film inediti in Italia, in corso di distribuzione all’estero, che hanno aperto la loro visione in maniera esponenziale, sulle bellezze territoriali e sulle loro dinamiche di sviluppo.

Filmlakers Concorso cortometraggi sul lago di Como: una sezione che ha lo scopo di rinnovare e rafforzare i rapporti tra Como e i comuni limitrofi, scoprire nuovi talenti e nuove storie. In questo progetto sono state coinvolte sette troupe, accuratamente selezionate, ognuna composta da tre persone di età non superiore ai trent’anni. Ad ogni gruppo di lavoro è stato assegnato un comune del Lago di Como, in cui sono state svolte le riprese e realizzato ogni singolo cortometraggio. Domenica 16 luglio durante una serata aperta al pubblico saranno proiettati i tutti i corti partecipanti e verranno assegnati il Premio della giuria e il Premio del pubblico.

Cinema in piazza Notti di viaggio in città: la suggestiva piazza Grimoldi  ospita una tipologia di film che richiama un pubblico decisamente più ampio. Due film sono stati proposti: il film biografico sul grande documentarista Jacques Cousteau, il documentario prodotto da Leonardo Di Caprio sulla situazione climatica del globo e il 15 Luglio arriverà uno spaccato di cinema hollywoodiano con la proiezione del film  “Aspettando il re” di Tom Tykwer.

Lungo la riva Il paesaggio nelle arti visive: Sei serate in cui il festival narra il rapporto tra uomo e paesaggio attraverso varie espressioni artistiche, dalla pittura, al cinema, alla fotografia. Un cammino affascinante attraverso film, incontri con gli autori e conferenze, che si snoda lungo le bellezze del Lario, dalla Riva di Villa Olmo sfiorando l’incanto dei giardini di Villa Grumello e di Villa Sucota, dove storia ed estetica si combinano amabilmente. Il “percorso” si conclude a Cernobbio, con la proiezione di 7 cortometraggi, realizzati in 7 comuni diversi della zona, nella serata conclusiva del festival.

Anche le mamme dei bimbi più piccini possono godere della visione di un bel film, in compagnia dei loro pargoletti, grazie a Cinemamma, uno spazio dedicato alle mamme con i loro bimbi, dove le proiezioni categoricamente pomeridiane, sono avvenute in una sala cinematografica organizzata ad hoc per tutte le esigenze dei più piccoli.

Al Lake Como Film Festival 2017 tutte le proiezioni sono ad ingresso libero, fino ad esaurimento dei posti. La kermesse cinematografica vuole essere ancora una volta, un viaggio visivo carico di sentimento e passione, con la finalità di far conoscere ancora più nel profondo un paesaggio come quello lariano e la sua cultura, caratterizzata dalla sua spiccata voglia di emergere.

Leggi anche: [L’isola del cinema: torna la rassegna cinematografica che incanta l’estate capitolina]

Lake Como Film Festival 2017: il festival del cinema del paesaggio in versione itinerante ultima modifica: 2017-07-10T07:53:08+00:00 da Anna Lattanzi
0 Condivisioni
Written By

Da sempre appassionata di cucina e pasticceria, di libri e letteratura, collezionista di bambole che spesso riprendono le loro forme tra le mie mani. Non amo l'idea di vivere una vita sola ed è per questo che leggere mi rende felice, perché mi concede la possiblità di vivere più volte. Sono sempre più convinta che una buona lettura unita alla scrittura abbatta i confini dell'ignoranza. Amo viaggiare, scoprire posti nuovi, assaporando la libertà che solo la motocicletta sa dare. Sono in continua lotta con il tempo, perché non mi sembra mai abbastanza per imparare e assorbire tutto ciò che è "cultura". annalattanzi@cheekymag.it

    Cosa ne pensi?