Dolce e Gabbana: la stravagante tendenza delle tradizioni

Dolce e Gabbana, il duo di stilisti che ha saputo esportare nel mondo l’italianità come capostipite della moda, portando oltreoceano un marchio che esprime la cultura e le tradizioni della Sicilia.

 

dolce e gabbana

Lo Stile

E’ una linea giovane, nata nel 1985 che solo verso il 1990 vede i primi successi in passerella. Per i loro abiti puntano spesso sullo stile Bohemien, stampe animalier multicolor e la cultura siciliana rappresentata nei diversi periodi storici con prevalenza del neoclassico. D&G, invece, è una linea casual di ispirazione urban style che cerca di affermare e stabilire tendenze focali piuttosto che seguirle.

Dolce e Gabbana stanno diventando nel 2000 ciò che Prada ha rappresentato negli anni ’90 e Armani negli anni ’80- Gli stilisti, la cui sensibilità definisce il decennio (The Newyorker 2005)

Aria di casa negli Atelier D&G

Nei loro atelier si respira un’atmosfera senza tempo, profumo di agrumi (spesso anche esposti a mo’ di bancarella), tradizioni e valori ancestrali, che rimandano alla famiglia classica del sud Italia quella devota alle croci ed alle immagini sacre posate sui mobili di noce vittoriani o appese su pareti scolorite, dei pranzi domenicali interminabili, delle distese di campi dall’erba appena falciata e dai pompelmi in fiore. Le loro collezioni sono ricche, raffinate e creative, curate ed assemblate da trentine di sarti e una direzione artistica unica nel suo genere: il duo D&G. Il cliente tipo ha uno stile di vita libero, volutamente fuori dalle linee imposte dalla società di pensiero perché preferisce fuoriuscire dal lusso standartizzato per reinventarsi ma sentirsi, paradossalmente a casa, al sicuro nel proprio nucleo quotidiano.

In atelier, a contatto con il designer, impari tutto quello che non devi fare, mentre quello che senti di voler fare non lo impari, ma viene direttamente dal cuore.

Non solo moda

Dolce e Gabbana specializzati in oggetti di lusso, influenzando gran parte dei designer, hanno lanciato sul mercato anche occhiali da sole, orologi, gioielli, borse, profumi e make-up. Nel 2006 e nel 2009 gli stilisti, Stefano e Domenico, riescono a stringere partenariati con Motorola e Sony Ericsson per produrre una linea di telefoni cellulari esclusiva con particolari in oro e il logo della casa; in seguito stringono un accordo anche con Citroen per partecipare alla progettazione di una versione della loro autovettura arrivando a personalizzare addirittura, il vermouth della Martini nell’edizione “gold”.

Il talento di un designer sta nel fatto di disegnare abiti che vengano capiti.

 

L’ultima “trovata” D&G: il frigorifero “Made in Sicily”

E’ risaputo che l’amore per la cucina è una costante fondamentale tipica del Sud e vanto mondiale dell’Italia, perciò, in collaborazione con Smeg, gli stilisti Dolce e Gabbana, hanno realizzato un frigorifero decorato con fantasie barocche sicule, colori vivaci, colonne dei templi della Magna Grecia e l’immancabile Trinacria realizzando, così, un connubio di tecnologia e design made in Sicily che solo un numero (ed un budget) limitato di persone potranno accaparrarsi. Questa chicca sarà esposta al Salone Internazionale del Mobile 2016 a Milano dal 12 aprile ed in vendita alla cifra di 30.000 euro.

Io sono per la monarchia. Vorrei avere il re e la regina in Italia. Saremmo più internazionali, meno provinciali, avremmo gossip di alto livello.

Dolce e Gabbana

 

Written By
More from Fiamma Costa

Il caso Volkswagen diretto dal lupo di Wallstreet

Leonardo Di Caprio Film: l’attore ha acquistato i diritti del libro del...
Read More

Cosa ne pensi?