Bookcrossing: libri gratis

Cos’è il bookcrossing? Tutte le informazione per leggere gratis in ogni parte del mondo.

bookcrossing italy
Copyright foto @amandaonwriting.tumblr.com

Il bookcrossing è una pratica basata sullo scambio di libri usati o messi da parte nelle proprie librerie. Questa forma di baratto letterario prevede che il lettore lasci in un posto qualunque un libro, destinato a chiunque abbia voglia di fermarsi, prenderlo e leggerlo comodamente a casa. Il nuovo proprietario, terminata la lettura, lascerà il libro in un nuovo luogo in modo che qualcun altro possa leggerlo.

Il bookcrossing nasce come attività completamente volontaria e gratuita. Non ci sono grandi catene di distribuzione o librerie internazionali dietro a tutto ciò, ma soltanto la passione e l’amore per la lettura di tutti i lettori mondiali. Per gestire al meglio il bookcrossing esiste il portale bookcrossing.com, un sito in cui i lettori possono registrare i propri libri destinati allo scambio volontario. In questo modo, inserendo il titolo e l’autore dell’opera e soprattutto il luogo in cui è stata lasciata, il libro riceverà un codice identificativo ben preciso e il lettore originario potrà sapere in qualsiasi momento dove sia finito il suo vecchio libro. Questo fenomeno ha assunto forme molto originali e pittoresche nei Paesi esteri. In Inghilterra, per esempio, alcune delle vecchie cabine telefoniche oldstyle, non più funzionanti, sono diventati dei veri e propri punti di scambio per appassionati della letteratura.

Anche in Italia il bookcrossing sta prendendo sempre più piede. I lettori del bel Paese possono contare sulla piattaforma bookcrossing-italy.com, in cui, oltre a poter registrare i propri libri lasciati agli altri, potranno conoscere i luoghi in cui avvengono gli scambi letterari. In questo modo, quasi come se si stesse cercando un negozio, il lettore può rintracciare il bookcrossing point più vicino e andare così a ritirare il suo libro o affidarne uno dei propri alla comunità. Anche diverse biblioteche si stanno attrezzando a tal proposito. Pionieri di questa attività sono sicuramente la biblioteca Guareschi di Torino e la biblioteca dell’Università Cattolica di Milano. Anche altre strutture pubbliche si stanno muovendo per offrire ai lettori la possibilità di scambiare libri gratuitamente.

In realtà ci sono anche altri luoghi non strettamente dedicati al mondo del libri, dove, però, è riservato un angolo per il bookcrossing. Per esempio, a Sesto San Giovanni, appena fuori i confini del comune di Milano, nel centro commerciale CentroSarca è possibile lasciare e prendere libri in un grazioso albero di carta. Per conoscere le zone basta visitare i siti bookcrossing.com e bookcrossing-italy.com.

Bookcrossing Italy

Bookcrossing: libri gratis ultima modifica: 2015-11-23T13:13:09+00:00 da Giuseppe Monea
data-matched-content-rows-num="3" data-matched-content-columns-num="3"
Written By

Studente di Medicina a tempo pieno, lettore a tempo perso: o forse era il contrario? In tutti i modi, scrivo qui di letteratura, libri e altre amenità.

Cosa ne pensi?