Biografilm fest Bologna 2016

Biografilm festival programma. Cari Cinefili e Non, se vi foste persi nel weekend in giro per l’Italia sappiate che dal 10 al 20 giugno, ha aperto la dodicesima edizione del Biografilm Festival – International Celebration of Lives, primo evento internazionale interamente dedicato ai documentari, ai biopic e ai racconti di vita.

Biografilm festival programma

The Concept

Concept 2016: The Brand New World – Raccontare la civiltà digitale. In considerazione del fatto che oggi Internet è ormai una presenza fissa nella vita dell’uomo e che molti fenomeni che un tempo venivano considerati pura fantascienza sono ormai realtà, l’edizione di quest’anno darà spazio a quegli autori che più di altri hanno iniziato a interrogarsi in maniera approfondita su questo nuovo mondo, attraverso quello che è il cinema del reale per eccellenza, appunto il documentario.

Programma e anticipazioni

Tra i film principali di questa edizione il nuovo lavoro del grande cineasta Werner Herzog: Lo and Behold – Reveries of the Connected World, presentato in anteprima italiana, a seguire altre proiezioni internazionali come The Music Of Strangers: Yo-Yo Ma And The Silk Road Ensemble, il documentario diretto dal premio Oscar Morgan Neville sul leggendario violoncellista Yo-Yo Ma. Ci sarà, poi, l’anteprima di Ma Ma, il nuovo film di Julio Medem, con una magistrale Penelope Cruz che grazie a questa interpretazione è stata candidata ai premi Goya.

Visioni italiane

Tra le 89 pellicole previste in proiezione, di cui 26 saranno anteprime europee e 21 mondiali, troviamo nella sezione “contemporary lives”(dedicata ai personaggi e agli argomenti che hanno maggiormente segnato il nostro presente) “Porn To Be Free”, il documentario di Carmine Amoroso sulla liberazione sessuale in Italia negli anni Settanta. “Una storia che va dall’italiano trapiantato in Svezia Lasse Braun che inventò, lanciò e sdoganò la cultura del porno nel mondo, all’elezione a deputata di Ilona Staller “Cicciolina”, la prima pornostar al mondo a essere eletta in un Parlamento.”

Temi Sociali

Tre sono i film presentati, prodotti o ambientati nella Corea del Nord, sottoposta ad oggi al regno del dittatore Kim Jong-un come“Under the sun” del cineasta russo Vitaly Mansky.Presente anche il tema dei migranti che verrà affrontato con numerose pellicole sia nella sezione “No borders” con “Les sauteurs”, opera che arriva direttamente dal Festival di Cannes su Melilla, l’enclave spagnola in Marocco, sia nella sezione dei film in concorso come “Black Sheep” di Antonio Martino, la storia di un berbero migrato in Occidente che torna in Libia, dopo la morte di Gheddafi per contribuire alla rinascita del Paese,il cui finale è davvero agrodolce.

Volti della Storia

Ricca anche la sezione dedicata agli artisti e personaggi che hanno lasciato il segno: “Ossessione Vezzoli” di Alessandra Galletta dove il cantore della pop art milanese si racconta, “Anna Piaggi una visionaria della moda” il ritratto di Alina Marazzi sulla stilista che ha inventato il vintage e “The space in between: Marina Abramovic and Brazil” di Marco de Fiol un road movie che ha come protagonista la famosa performer. Curioso anche la commedia “Elvis e Nixon” che re-immagina e re-interpreta l’incontro realmente avvenuto nel dicembre del 1970 tra il mito del rock Elvis Presley e il presidente Nixon (interpretato da Kevin Spacey).

“Il Cinema Ritrovato”

In parallelo aprirà il 25 giugno la trentesima edizione de “Il cinema ritrovato”, selezione dei migliori restauri in 35mm e digitale e verranno presentati dal mattino a mezzanotte  400 film in 5 sale della città, prima di ritrovare, ogni sera, le quinte di Piazza Maggiore. Qui sul mega schermo, allestito di fronte alla basilica di san Petronio, si potrà assistere gratuitamente alla proiezione di “Tempi moderni” il capolavoro di Charlie Chaplin accompagnato dal vivo dall’Orchestra del Teatro Comunale oppure al primo assaggio di Marlon Brando con il nuovo restauro – voluto da Martin Scorsese e Steven Spielberg – del suo unico film da regista, “One-Eyed Jacks”, diretto e interpretato da Brando nel ’61. Visita il sito.

Biografilm festival programma

 

Biografilm fest Bologna 2016 ultima modifica: 2016-06-13T10:37:46+00:00 da Giuliana Rizzari
4 Condivisioni
Written By

Cittadina del Mondo, romana d.o.c, nomade e aspirante giornalista giulianarizzari@cheekymag.it

    Cosa ne pensi?