Salone del Libro di Torino: fra integrazione e sfide

Salone del libro programma 2016: Si apre la XXIX edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino, dal 12 al 16 di Maggio, all’interno dei tradizionali spazi di Lingotto Fiere.

salone del libro programma 2016

Il claim di quest’anno sono le “Visioni”: immaginare il futuro, attraverso le esperienze del passato e gli accadimenti del presente e, come era accaduto solo nelle prime due edizioni del Salone con Boetti e Merz, l’artista Mimmo Paladino è stato chiamato a realizzare l’opera simbolo del salone.

La 26ª edizione sarà protagonista di due cambiamenti particolarmente significativi: prima di tutto l’organizzazione ospitante ha deciso di predisporre due biglietti, il primo equivalente al normale usufrutto della mostra, il secondo invece sarà ridotto per la fascia serale. Questa è stata un’iniziativa proposta soprattutto per i ragazzi, studenti e non che potranno godersi musica, proiezioni speciali e una serie di incontri particolarmente interessanti con grandi momenti di spettacolo.

La seconda novità riguarda invece i contenuti del salone, solitamente infatti gli organizzatori sceglievano un paese come ospite d’onore su cui fare un focus speciale, magari anche in concomitanza di anniversari (soprattutto storico-letterari). A sorpresa invece, il focus è stato allargato su una delle culture più vicine ma anche più lontane da noi: quella araba. Ecco allora che la letteratura diventa un luogo di rifugio e di dialogo, un veicolo di diritti ma soprattutto un’occasione eccezionale di scambio, necessaria oltre che virtuosa visti gli ultimi sviluppi internazionali. L’idea è di creare, e poi rendere stabile un “vocabolario dell’arabo nuovo”, anche grazie alla presenza di ospiti come Moncef Ben Moussa, direttore del Museo del Bardo di Tunisi, e dello scrittore Tahar Ben Jelloun e il poeta Adonis, oltre a un autore molto letto all’estero come Yasmina Khadra..

rappresentanza di altre culture spiccano nomi come il premio Nobel iraniano Shirin Ebadi, la leggendaria scrittrice americana Marilynne Robinson,che riceverà il Premio Mondello Internazionale, il giornalista francese Antoine Leiris, (che ha perso la moglie negli attacchi al Bataclan dello scorso novembre). Ma anche Micheal Cunningham, Muriel Barbéry, Amitav Ghosh, Jeffrey Deaver e Petros Markaris. Tra gli italiani il Nobel Dario Fo, il grande Claudio Magris, Dacia Maraini e Saviano, e a grande sorpresa è stata confermata anche la presenza di Amazon con la presentazione del suo marchio di editoria cartacea, APub.

Ma non è tutto, perché oltre alle mille e passa proposte di autori provenienti da tutto il mondo, l’organizzazione ha scelto di proporre anche focus legati alla scienza e alle arti applicate, in primis troviamo l’architettura, con la presenza di Stefano Boeri autore del Bosco Verticale di Milano. Qui il programma completo.

salone del libro programma 2016

 

Salone del Libro di Torino: fra integrazione e sfide ultima modifica: 2016-05-12T08:33:13+00:00 da Giuliana Rizzari
data-matched-content-rows-num="3" data-matched-content-columns-num="3"
Written By

Cittadina del Mondo, romana d.o.c, nomade e aspirante giornalista giulianarizzari@cheekymag.it

    Cosa ne pensi?