Black mask, la maschera nera per punti neri, arriva la faccia da panda

Maschera nera per punti neri: con la black mask i risultati sono incredibili e si può realizzare una maschera fai da te in versione casalinga. Ecco come fare.

black mask fai da te
Copyright foto: Momma Tried

Black Mask punti neri – che cos’è?

Avere un nasino perfetto, libero da quegli orrendi punti neri che danno un aspetto trasandato e poco curato nonostante creme di bellezza e scrub costanti, ora è possibile grazie alla Black Mask, la maschera viso che spopola su Instagram a base di carbone vegetale. Non ancora molto conosciuta in Italia, ha fatto impazzire, invece, le donne australiane che, al grido di #pandaface, la usano ormai abitualmente, per avere una pelle non solo libera dai punti neri, ma anche morbidissima e purificata.

La tendenza ha origini asiatiche, ma molte delle maschere nordcoreane in vendita sui vari siti online, come Amazon, non sono in realtà troppo efficaci. Se volete realizzare una maschera fai da te nera, che calchi le orme della versione originale, quindi, basta procurarsi pochi ingredienti e armarsi di pennellino ed una ciotolina capiente. Ecco qui la ricetta DIY più efficace ed una variante con ingredienti completamente naturali. Entrambe funzionano bene, al pari dell’originale, tanto che la beauty vlogger Josie K ne ha realizzato un video in cui lei stessa rimane stupita del risultato.

Black mask fai da te

Procuratevi un tubetto di colla bianca per bambini non tossica, due pillole di carbone vegetale – reperibile in erboristeria o in farmacia – un olio essenziale alla menta peperita, un vecchio pennello per uso cosmetico, un asciugamano di cotone ed uno specchio.

Sbriciolate una capsula di carbone vegetale (oppure due di quelle con rivestimento che contiene già all’interno la polvere) e mescolatela con un cucchiaio di colla. Aggiungete 3 gocce di olio essenziale alla mente che aiuterà i pori a dilatarsi e applicate la mistura sul viso, evitando il contorno occhi.

Lasciate in posa la maschera per circa 20 minuti o fino a quando non è perfettamente asciutta sulla pelle. Fate una prova passando delicatamente la mano sul viso: se non si macchia significa che la mistura è pronta per essere rimossa.

Partite dal mento, staccando la maschera tirando all’insù. Non fatevi impressionare dal rumore che fa mentre la rimuovete: in realtà la manovra non è dolorosa come sembra. Se rimane qualche residuo nero sulla pelle, tamponate il viso con un asciugamano di cotone umido.

Nota bene: prima di utilizzare la colla sul viso, fate un test di tolleranza su una piccola parte del braccio, per evitare che vi faccia allergia. Inoltre utilizzate un tonico, dopo la maschera, per richiudere i pori. 

Maschera punti neri fai da te (senza colla)

Chi non vuole usare la colla sulla pelle (scelta più che consigliata), può optare per la colla di pesce. Per una black mask naturale avete bisogno di 3 capsule di carbone vegetale, 3 fogli di gelatina per dolci e 3 cucchiai di latte.

Mettete a bollire il latte e sciogliete i fogli di colla di pesce in una ciotola d’acqua. Una volta sciolte mescolatele con il latte ed aggiungete la polvere di carbone vegetale. Lasciate raffreddare la mistura per evitare di scottarvi.

Una volta pronta, applicatela sul viso con l’aiuto di un pennello e lasciatela in posa per 30 minuti e poi rimuovetela tirando all’insù.

Nota bene: meglio procedere ad un piccolo bagno di vapore sul viso prima di applicare la maschera in modo che i pori siano ben dilatati. Anche in questo caso, poi, utilizzate un tonico, a lavoro finito, per richiuderli.

La migliore black mask in vendita

Una delle più amate dal pubblico femminile è senz’altro la black mask per punti neri della Onelix. Permette una pulizia profonda ed efficace di comedone e il prezzo è molto interessante.

Guarda la black mask al prezzo più vantaggioso

Black mask, la maschera nera per punti neri, arriva la faccia da panda ultima modifica: 2017-01-17T11:58:54+00:00 da Michela Mari
data-matched-content-rows-num="3" data-matched-content-columns-num="3"
Written By

Laureata in Scienze della Comunicazione, amo tutto ciò che è arte in ogni sua forma: musica, cinema, spettacolo, poesia. michelamari@cheekymag.it

    Cosa ne pensi?