Le proprietà delle erbe aromatiche: la salute nel vaso del tuo balcone

Le erbe aromatiche hanno proprietà straordinarie: sono fonte di preziose sostanze benefiche per la nostra salute: sono facili da coltivare e colorano l’ambiente domestico, sprigionando odori e profumi intensi che spesso si sposano bene con i piatti tipici della cucina mediterranea. Ecco allora le proprietà delle erbe aromatiche più conosciute e diffuse!

Copyright foto: Pinterest @lefrufru.com

Proprietà del rosmarino

Il rosmarino, dalle foglie simili agli aghi di pino, può raggiungere anche i due metri di altezza, ma va protetto d’inverno dalle gelate. Cresce bene anche se piantato in un vaso ed ha una profanazione molto fresca con delle sfumature dolci.

Le sue proprietà disintossicanti sono note, così come la sua capacità di rinforzare il muscolo cardiaco e la circolazione. Fra le proprietà che si attribuiscono al rosmarino ci sono anche le proprietà analgesiche, antinfiammatorie ed antisettiche.

Sotto forma di tisana, il rosmarino favorisce la digestione: uno dei principi attivi più importanti del rosmarino è il carnosolo, un fitochimica che ha rivelato in vari studi delle proprietà antitumorali.

Proprietà dell’origano

L’origano è una pianta solare che attecchisce nelle regioni marine affacciate sul Mediterraneo. Facilita la digestione e combatte disturbi di stomaco ed intestino.

Anche l’origano contiene il carnoso ed è stato studiato per le sue proprietà antitumorali, con particolare riferimento al tumore alla prostata, gli oleoliti a base di origano, inoltre, sono utilizzati in gocce per favorire la digestione.

Proprietà della salvia

Gli amici di metodiperdimagrire.it, che hanno una sezione dedicata proprio alle proprietà degli alimenti, ci hanno dato qualche altro suggerimento ed informazione proprio sulle erbe aromatiche:

La salvia è conosciuta per le sue proprietà salutari, tanto che anticamente alcuni popoli credevano che potesse resuscitare i morti! In realtà ha proprietà antinfiammatorie, blasamiche, espettoranti e digestive.

La salvia è in grado inoltre di alleviare le sindromi mestruali dolore ed alcuni disturbi della menopausa. La salvia è efficace anche per combattere i problemi di ritenzione idrica, i reumatismi, l’emicrania, le gengiviti e gli ascessi dentali, tanto che si ritrova spesso in alcune preparazioni dei dentifrici (funge anche da sbiancante se usata in foglia fresca sui denti).

Proprietà del basilico

Il basilico invece va usato fresco perché essiccato perde tutto il suo aroma. È ricco di minerali, vitamine ed amminoacidi ed alcuni studi fatti in India hanno dimostrato che il succo del basilico concentrato e prodotto in compresse riduce il gonfiore articolare nelle artriti, oltre a calmare il dolore dell’articolazione.

Un infuso di basilico è un ottimo digestivo ed è utile anche per chi soffre di ansia o insonnia. Il basilico rafforza il sistema nervoso e seda la tosse, durante l’allattamento sembra aiutare la produzione di latte.

Proprietà del prezzemolo

Il prezzemolo contiene molte vitamine del gruppo B, amminoacidi e antiossidanti come i flavonoidi. Usato crudo sugli alimenti aiuta la digestione e l’eliminazione di gas intestinale.

È un ottimo diuretico ed aiuta la circolazione. Contiene vitamine, carboidrati, proteine, fibre ed alcuni minerali (calcio, potassio, sodio, fosforo, magnesio, ferro, zinco, selenio e manganese), in passato i suoi benefici si notavano nei confronti del mal di denti.

Viene considerato una erba aromatica che aiuta a combattere e ritardare l’invecchiamento cellulare grazie alla presenza dei flavonoidi ed è anche un efficace rimedio naturale contro le punture di zanzara (se strofiniamo un ciuffo sulla parte interessata dalla puntura subito sparirà il prurito).

Sugli oleoliti, gli oli medicali

Non tutti sanno che gli oleoliti sono delle vere e proprie preparazioni farmaceutiche che utilizzano l’olio come solvente per estrarre i principi attivi liposolubili attraverso un processo di macerazione a freddo.

Le foglie fresche delle varie piante vengono infatti opportunamente sminuzzate e poi lasciate macerare in olio vegetale (meglio l’extravergine di oliva) per svariati giorni, dopodiché si procede alla filtrazione, ottenendo quindi un olio medicato, o oleolita, ricco delle sostanze liposolubili estratte dalla pianta aromatica.

In erboristeria sono disponibili solitamente per uso esterno, frizioni o massaggi sulla pelle, e, a seconda del tipo di erba macerata, la sua finalità può essere emolliente e lenitiva, antinfiammatoria e cicatrizzante, antinfiammatoria ed antireumatica.

Altro modo per utilizzare gli oli medicati è quello delle installazioni rinobalsamiche: applicati su un batuffolo di cotone in poche gocce o diluiti in acqua calda vengono fatti dei suffumigi per trarre beneficio da queste erbe ed estratti.

Gli oleoliti vanno comunque tenuti in luoghi freschi e riparati, protetti da luce e fonti di calore, in quanto sono soggetti ad irrancidimento.

Le proprietà delle erbe aromatiche: la salute nel vaso del tuo balcone ultima modifica: 2017-05-22T13:29:19+00:00 da Paolo Calicchio

Cosa ne pensi?