Naturopatia: cosa è ed a cosa serve

naturopatia
Tutto quello che c’è da sapere sulla naturopatia. ©Pixabay

La naturopatia: storia

Parlare di naturopatia non è facile, in giro si leggono tante (troppe) interpretazioni provenienti da soggetti ed organi di ogni tipo. Secondo quanto dice il CICAP “La naturopatia non è precisamente una forma di medicina, ma solo un insieme di pratiche tendenti a mantenere o ripristinare lo stato di salute, correggendo quegli squilibri funzionali che costituiscono le infermità. Il presupposto della naturopatia è che le malattie esistono solo in quanto deviazioni dalla normale funzionalità dell’organismo, indipendentemente da ogni possibile causa esterna e che il potenziamento delle difese naturali è l’unico vero modo di prevenirle e sanarle”.

Le origini della naturopatia risalgono a Ippocrate, padre della medicina, vissuto più di 2000 anni fa; la sua nascita è associata all’obiettivo di offrire un aiuto all’organismo per quanto riguarda il recupero delle condizioni di salute alterate da una malattia. Costituisce un percorso su un sentiero naturale, il quale consente di raggiungere e mantenere la salute globale dell’organismo, sulla base di una visione olistica, secondo la quale una persona è considerata nella sua unicità e nella sua complessità.

Il termine “naturopatia” è stato introdotto nel 1895 dal medico statunitense John Scheel; il significato maggiormente associato a questa parola è “sentiero della natura”, il quale contribuisce al raggiungimento di uno stato di benessere. Questo tipo di “medicina” non si basa esclusivamente su un’unica tecnica, si avvale di nozioni e metodi di tipo diverso, come per esempio i metodi della medicina cinese, la medicina ayurvedica, i fiori di Bach, la floriterapia, la cromoterapia, l’aromaterapia e la riflessologia. La naturopatia (di cui fanno parte anche l’omeopatia, la fitoterapia, l’agopuntura ecc…) si è diffusa enormemente a partire dagli anni ’90 trovando sempre più campo tra le “mancanze” della medicina moderna, tanto è vero che sul web troviamo ad oggi innumerevoli articoli in tema ed anche tantissimi store online che vendono prodotti di riferimento. Per la serietà del venditore e l’informazione che è capace di diffondere vi consigliamo su tutti ShopFarma24.

Attraverso vari procedimenti, la naturopatia permette al paziente di ritrovare la serenità e il vigore per garantire l’autoguarigione del corpo, senza utilizzare i farmaci. Ma in ogni caso ci preme ricordare di consultare un medico per ottenere le informazioni necessarie riguardo la cura adatta al proprio fisico e alle proprie esigenze

La figura del naturopata e alcuni rimedi in caso di intolleranze alimentari

La figura professionale che si occupa della naturopatia è il naturopata, il quale si focalizza sulla prevenzione attiva e sulla pedagogia dell’autoguarigione; per diventare naturopata, si può seguire e completare un percorso formativo che dura dai tre ai quattro anni, in base alla scuola e al livello di approfondimento scelti. E’ considerato un operatore “di base” del benessere olistico secondo natura. La naturopatia rappresenta uno strumento complementare e non un sostituto della medicina classica occidentale. Si riferisce a coloro che desiderano raggiungere uno stato di benessere e di rilassamento globale, e un equilibrio tra corpo e mente; può essere utile in caso di dolori articolari, stress, problematiche dal punto di vista alimentare, disturbi del sonno e difese immunitarie basse.

La naturopatia propone una serie di rimedi che si possono utilizzare per ridurre e risolvere disturbi legati alle intolleranze alimentari; uno di questi corrisponde alla dietoterapia, la quale prevede l’esclusione degli alimenti che causano danni all’organismo per determinati periodi di tempo. Esistono vari rimedi che possono contribuire alla depurazione dell’organismo dalle tossine accumulate: si possono trovare in commercio prodotti quali gli integratori e le tisane, acquistabili in negozi specializzati come le parafarmacie online.

Alcuni dei prodotti indicati sono: il succo di aloe vera, la quale possiede numerose proprietà, in particolare svolge un’azione antinfiammatoria e disintossicante e contribuisce alla stimolazione del sistema immunitario; la liquirizia aiuta l’apparato digerente a liberarsi dalle tossine; la pappa reale include un’elevata quantità di vitamina B5, che permette all’organismo di difendersi e proteggersi dagli allergeni. In conclusione, si può affermare che la naturopatia si basa su alcuni concetti specifici, come per esempio: individuare e curare la causa della malattia, curare la persona e non la malattia, prevenire le malattie, sostenere le forze auto-guaritrici dell’organismo e indicare uno stile di vita salutare.

Naturopatia: cosa è ed a cosa serve ultima modifica: 2017-10-30T08:40:27+00:00 da Michela Mari
2 Condivisioni
Written By

Laureata in Scienze della Comunicazione, amo tutto ciò che è arte in ogni sua forma: musica, cinema, spettacolo, poesia. michelamari@cheekymag.it

    Cosa ne pensi?