Mimosa: baci da donna

Mimosa: l’alternativa per un rossetto naturale e 100% vegan che sveglia femminilità e sensualità.

mimosa

“Lei, dalle labbra carnose, di un rosa intenso, che racchiudevano un sorriso splendente, a volte furtivo. Lei, che attraverso le sue labbra faceva intravedere la sua personalità dolce, seducente, fatta di poche parole, ma che ,quel rossetto che ogni volta cambiava ne faceva trasparire il suo stato d’animo, le parole che celava e non voleva dire. Quel rosa candido, che le dava quell’aspetto naturale e che rendeva quelle labbra pronte a darle un bacio morbido lungo un’immensità.

Le labbra sono tra le zone più sensuali di una donna. Carnose, fini, larghe, pronte a baciare o a mordere. Labbra timide che profumano di un burrocacao alla fragola e labbra ricoperte di un rossetto rosso sbavato, che nella sua imperfezione, si rivela straordinariamente sexy. Sono tante le tipologie di labbra, ognuna che rispecchia attraverso le sue forme e i suoi colori, la personalità e le sensazioni di una donna. Attraverso queste seduce, comunica, può essere dolce e delicata usando un rossetto dalla nuance rosa oppure trasgressiva e provocatrice con toni più scuri come il rosso porpora.

Per risvegliare la bellezza naturale di ogni donna esaltando le sue labbra, in onore dell’8 marzo, di vestiamole con un rossetto fai da te a base di mimosa totalmente personalizzabile, ma soprattutto anallergico e naturale.

La mimosa, dal profumo fresco e intenso, leggermente floreale da vita ad una cera che può essere usata come base per la cosmetica naturale in alternativa alla cera d’api. E’ quindi ideale come base per la realizzazione di qualsiasi cosmetico vegan realizzato nel totale rispetto della natura. I benefici cosmetici della mimosa, seppur poco conosciuti, sono molti e sono attribuibili a proprietà emollienti, protettivi, ideali per la cura di pelli secche e sensibili. Una cera dalla consistenza molto densa e dal caratteristico colore giallo.

Ricca di vitamine C,B6 e soprattutto E, questo prodotto è ottima per garantire per una pelle liscia e idratata soprattutto in inverno quando questa è soggetta a fastidiose screpolature.

Rossetto bio Fai da te

  • 5 g di cera di mimosa ( acquistabile in erboristeria o online )

  • 7 g di burro di karité
  • 3 g di olio di mandorle
  • 1.5 g pigmenti (assicurarsi che siano adatti per cosmetici. I migliori sono i Mica).In alternativa si può usare un ombretto minerale oppure potete estrarre il colore da ortaggi naturali. (Vedi sotto)

Materiale:

  • Guanti
  • 2 Pentolini
  • Spatola per mescolare
  • Pipetta o un imbuto per riempire contenitori
  • 1 contenitore stick per rossetti pulito ( acquistabile facilmente online )

Procedimento:

Per prima cosa preparate un’area di lavoro ben pulita avendo premura di indossare i guanti per lavorare in completa igiene. Prendente ora un pentolino dove ponete all’interno la cera di mimosa, il burro di karitè, e l’olio di mandorle. Sciogliete ora gli ingredienti a bagnomaria per circa 5 minuti mescolando di tanto in tanto.

Una volta che il composto si è sciolto e risulta omogeneo, togliete il pentolino dal fuoco e aggiungete i pigmenti colorati. Mescolate fino a quando non vi saranno più grumi e il colore sarà compatto.Prendete ora uno stick per rossetti e versate subito il composto all’interno prima che si raffreddi e lasciate che si solidifichi per circa 30 minuti. In alternativa potete usare anche uno stick per rossetti usato e ben lavato Per velocizzare la solidificazione potete riporre il rossetto in frigo. Una volta trascorso il tempo sarà subito pronto per essere usato.

Come ottenere un colorante naturale per rossetti

Come accennato, in alternativa, ai pigmenti minerali, si può estrarre la tinta per il vostro rossetto da ortaggi e frutta ottenendo delle colorazioni diverse e naturali. Qui uno schema per scegliere il frutto in base alla colorazione desiderata:

Rosso – fragola, lampone, mirtillo, ribes rosso, barbabietola rossa, melograno, ciliegia

Rosa – infuso di ibisco, cavolo rosso, Ravanello

Viola – Mora, Mirtillo, Prugna

Toni del marrone – cacao in polvere, tè freddo, caffè, cannella

Pesca – Carota, curcuma.

Come ottenere i pigmenti naturali

Ingredienti:

25-30 gr dell’ortaggio prescelto. Per un colore più intenso si può abbondare fino a 40 gr.

200 ml di acqua

Procedimento:

Fate bollire l’ortaggio nella quantità di acqua sopra indicata per circa 15-20 minuti in un pentolino a fiamma bassa. A questo punto scolate e filtrate bene l’acqua separandola dalla frutta o dall’ortaggio. Riponete l’acqua nello stesso pentolino e riportatela a bollore affinché si restringa e diventi più concentrata. Fate attenzione a non bruciare il tutto quindi cuocete a fiamma bassa e di tanto in tanto mescolate. Lasciate quindi bollire per altri 5 minuti. A questo punto aggiungete qualche goccia del liquido ottenuto in sostituzione dei precedenti pigmenti nel vostro rossetto, mescolate bene e riponete il composto nello stick per farlo raffreddare e solidificare. Il consiglio è di aggiungere il liquido poco alla volta utilizzando un contagocce in modo che riuscite a gestire la tinta ottenuta in base a vostri gusti.

Copyright foto: Agathe’

Mimosa

Written By
More from Laura Tonus

Aloe vera, il segreto di Cleopatra

Aloe Vera: i benefici e i rimedi naturali per una pelle liscia...
Read More

Cosa ne pensi?