Le lettere d’amore più belle di tutti i tempi

Lettere d’amore famose: le parole dei poeti, scrittori e personaggi famosi dedicate al loro amore più grande.

lettere-d-amore-famose
Lettere d’amore famose

“Tutte le lettere d’amore sono ridicole./ Non sarebbero lettere d’amore se non fossero ridicole./ Anch’io ho scritto ai miei tempi lettere d’amore, come le altre, ridicole./ Le lettere d’amore, se c’è l’amore, devono essere ridicole./ Ma dopotutto solo coloro che non hanno mai scritto lettere d’amore sono ridicoli./ Magari fosse ancora il tempo in cui scrivevo senza accorgermene lettere d’amore ridicole./ La verità è che oggi sono i miei ricordi di quelle lettere a essere ridicoli./ (Tutte le parole sdrucciole, come tutti i sentimenti sdruccioli, sono naturalmente ridicole).”

Fernando Pessoa usava queste parole per descrivere l’effetto democratico del sentimento più forte che l’animo umano sappia provare. Infatti, al di là di origine e classe sociale, chiunque si trovi sotto l’effetto di tale forza rischia spesso di cadere nel ridicolo, perché l’amore sa rendere più forti ma ci mette anche a nudo, rendendoci inermi di fronte alla sua potenza. Nel corso della nostra vita, se abbiamo avuto la fortuna di amare, abbiamo avuto la possibilità o il desiderio di scrivere una lettera d’amore, consegnata oppure no.

Talvolta ne siamo usciti un po’ più ridicoli, ma altre volte siamo riusciti a tirare fuori parole degne di nota. Quante volte abbiamo letto delle lettere d’amore da far piangere per la loro bellezza e per la profondità dei loro sentimenti. Alcuni personaggi celebri del passato più o meno recente hanno saputo emozionare con gli scritti dedicati ai loro amori.

Lettere d’amore famose di grandi uomini

Eccone gli esempi migliori e tra i più famosi del ventesimo secolo. Del 1901 una delle più belle lettere d’amore, scritta d’altronde da una penna eccellente come quella dello scrittore Jack London per l’amata Anna Strunsky, e che inizia così:

Cara Anna, ti ho detto che gli esseri umani possono essere ordinati in categorie? Bene, se l’ho detto, lasciami precisare – non tutti gli esseri umani. Tu mi sfuggi. Non riesco a classificarti, non riesco ad afferrarti. Posso indovinare, nove volte su dieci, a seconda delle circostanze, posso prevedere le loro azioni, quelle nove volte su dieci, dalle loro parole o atti, e posso sentirne il cuore pulsare. Ma al decimo tentativo, rinuncio. Va al di là di me. Tu sei quel decimo tentativo.

Tra il ’46 e il ’49 la pittrice Frida Kahlo mantenne una corrispondenza segreta con l’amante Josè Bartoli, circa 25 lettere che sono recentemente finite all’asta e vendute per un prezzo di circa 150 mila dollari. Un amore proibito che trova la sua migliore espressione in passaggi come questi:

Sento di averti amato sempre, prima che tu nascessi, prima che tu venissi concepito. Vorrei darti i colori più belli e, per vederti dal basso, vorrei essere l’ombra delle tue scarpe che si allunga sul terreno sul quale cammini

Voglio che i nostri mondi da sogno siano uno solo. Vorrei vedere dai tuoi occhi, sentire dalle tue orecchie, sentire con la tua pelle, baciare con la tua bocca. Per vederti dal di sotto, vorrei essere la tua ombra nata dalla suola del tuo piede, che si estende lungo il terreno su cui cammini. Voglio essere l’acqua che ti lava, la luce che ti dà forma, vorrei che la mia sostanza fosse la tua sostanza, che la tua voce uscisse dalla mia gola così che tu mi accarezzassi da dentro. Nel tuo desiderio e nella tua lotta rivoluzionaria per una vita migliore per tutti, voglio accompagnarti e aiutarti, amarti e nella tua risata trovare la mia gioia. Se a volte soffri, voglio riempirti di tenerezza così che tu ti senta meglio. Quando hai bisogno di me, mi troverai sempre vicino a te. Sempre aspettandoti. E vorrei essere leggera e soffusa quando vuoi restare solo.

Nel 1951 un maestro di scrittura come Ernest Hemingway concentrava in questa frase tutto il sentimento che provava per l’attrice Marlene Dietricht:

Non riesco a dire come ogni volta che metto le mie braccia intorno a te, io mi sento a casa.

Di un anno dopo è la pubblicazione della lettera di Franz Kafka a Milena, in cui l’autore ceco si struggeva e non si capacitava della forza e origine della passione che lo travolgeva. Due dei passaggi più emozionanti ed esplicativi sono sicuramente :

Per qualche motivo che ignoro mi piaci moltissimo. Molto, niente di irragionevole, direi quel poco che basta a far si che di notte, da solo, mi svegli e non riuscendo a riaddormentarmi, inizi a sognarti.

Domenica saremo insieme, cinque, sei ore, troppo poche per parlare, abbastanza per tacere, per tenerci per mano, per guardarci negli occhi.

Nel 1990 venne pubblicata la lettera d’amore che scrisse Italo Calvino per Elsa De Giorgi, intrisa di riferimenti letterari e racconti di piccoli momenti personali condivisi. Una delle più belle lettere d’amore femose che si concludeva con queste mirabili parole:

Io voglio scrivere del nostro amore, voglio amarti scrivendo, prenderti scrivendo, non altro, siamo davvero drogati: non posso vivere fuori dal cerchio magico del nostro amore.

Infine come non citare le parole intrise di dolcezza e sentimento che un grande della musica come Johnny Cash scrisse per la compagna di una vita June Carter, in occasione del suo sessantacinquesimo compleanno. Ecco la sua lettera commovente d’amore:

Buon compleanno principessa, andiamo incontro alla vecchiaia e lo facciamo insieme. Noi pensiamo allo stesso modo. Leggiamo le nostre menti. Sappiamo ciò che l’altro vuole senza chiedere. A volte ci irritiamo un po’ l’un l’altro. Altre volte, forse, ci diamo per scontati. Ma di tanto in tanto, come oggi, penso a tutto questo e mi rendo conto di quanto sono fortunato a condividere la mia vita con la più grande donna che abbia mai incontrato. Sei ancora affascinare e mi ispiri. Mi incoraggi al meglio. Sei l’oggetto dei miei desideri, la prima ragione della mia esistenza sulla Terra. Ti amo molto.

Non è facile uguagliare le lettere d’amore famose che hai letto. Significa mettere a nudo il proprio animo e i propri sentimenti. Significa rendersi vulnerabili verso una persona, consegnarle il proprio cuore semplicemente con una lettera e pochi semplici versi. Vi consigliamo vivamente di leggere le versioni integrali di queste lettere d’amore, vi troverete una quantità e forza di sentimenti che non potrà che emozionarvi.

Le lettere d’amore più belle di tutti i tempi ultima modifica: 2017-02-27T10:46:12+00:00 da Lorenzo De Santis
data-matched-content-rows-num="3" data-matched-content-columns-num="3"
Written By

Nato e cresciuto a Roma, laureato (con calma) in Arti e scienze dello spettacolo con una tesi in drammaturgia su Christopher Nolan e il tema del doppio. Barcamenandomi fra diversi lavori dall'età di 18 anni, riesco fra questi anche a fare l'Ufficio stampa presso un paio di teatri e per il Dipartimento di spettacolo de La sapienza, collaborando anche a qualche mostra fotografica. Al momento leggo (forse troppo) e provo a raccontare e condividere quello che trovo, mentre continuo a lavorare nella mia lista di lavoro dei sogni sotto la voce varie ed eventuali. lorenzodesantis@cheekymag.it

    Cosa ne pensi?