Donne che hanno fatto la storia: da Frida Kahlo ad Alda Merini

Donne importanti nella storia del cinema

Elvira Notari

Donne importanti nella storia elvira notari
Copyright foto: Google Images Creative Commons.

Il cinema italiano ha sempre avuto un ruolo preponderante nella storia cinematografica internazionale. Proprio per questo si potrebbe fare una lista lunghissima di donne di valore in questo settore, come Elvira Notari la prima regista italiana. Un cinema realistico il suo: nelle storie da lei descritte si ritrovano sensualità, desiderio, amore e il sogno di una vita diversa, che si confrontano con la grande povertà. Le protagoniste spesso sono donne che vivono amori e tradimenti, destinate poi a morire in un processo di redenzione finale.

Le sue produzioni sono caratterizzate da un crudo realismo: la trasposizione di riprese dal vero, inserite nelle pellicole che mostrano i segni indelebili lasciati dalla povertà e dalla fame. Deve però fare i conti con la censura: quella legale cerca di cancellare dai film il realismo che li contraddistingue, mentre la censura fascista bandisce la pazzia, il suicidio e il dialetto. Ma Elvira non si lascia intimorire. La Dora Film raggiunge anche gli Stati Uniti, dove viene creata la Dora Film of America. I suoi film, poco amati dalla critica e della cultura ufficiale, hanno un enorme successo commerciale nelle città del Sud Italia e nella comunità italo-americana.

Donne che hanno fatto la storia: da Frida Kahlo ad Alda Merini ultima modifica: 2017-07-14T12:00:50+00:00 da Anna Lattanzi
data-matched-content-rows-num="3" data-matched-content-columns-num="3"
Written By

Da sempre appassionata di cucina e pasticceria, di libri e letteratura, collezionista di bambole che spesso riprendono le loro forme tra le mie mani. Non amo l'idea di vivere una vita sola ed è per questo che leggere mi rende felice, perché mi concede la possiblità di vivere più volte. Sono sempre più convinta che una buona lettura unita alla scrittura abbatta i confini dell'ignoranza. Amo viaggiare, scoprire posti nuovi, assaporando la libertà che solo la motocicletta sa dare. Sono in continua lotta con il tempo, perché non mi sembra mai abbastanza per imparare e assorbire tutto ciò che è "cultura". annalattanzi@cheekymag.it

    Cosa ne pensi?