Donne che hanno fatto la storia: da Frida Kahlo ad Alda Merini

Donne importanti nella storia dello sport

Donne importanti nella storia italiana

donne importanti nella storia sara simeoni
Copyright foto: Google Images Creative Commons.

Bisogna ammettere che ancora ad oggi lo sport femminile, pur essendo molto considerato, rimane ancora un gradino sotto rispetto a quello maschile. Eppure di donne importanti nella storia dello sport ce ne sono diverse. Sara Simeoni è un esempio di sportiva definita “l’ultima interprete di uno sport romantico”. Una “spilungona silenziosa” di cui non si possono dimenticare i saltelli e le lacrime di gioia di fronte alle sue grandi vittorie. Una atleta inconsueta che ha scritto un’importante pagina sportiva. Dice Sara a proposito del suo record mondiale stabilito in un pomeriggio d’Agosto del 1978 allo stadio di Brescia:

davanti a molti spettatori, ma senza giornalisti, perché erano tutti a Venezia per l’atletica maschile; nessuno si interessava alle donne, ma da quel giorno cambiò tutto

Si deve anche e soprattutto questo proprio a lei: aver dato una importante svolta allo sport. Finalmente da quel giorno l’interesse giornalistico e dell’opinione pubblica inizia ad essere rivolto anche allo sport femminile.

Donne che hanno fatto la storia: da Frida Kahlo ad Alda Merini ultima modifica: 2017-07-14T12:00:50+00:00 da Anna Lattanzi
data-matched-content-rows-num="3" data-matched-content-columns-num="3"
Written By

Da sempre appassionata di cucina e pasticceria, di libri e letteratura, collezionista di bambole che spesso riprendono le loro forme tra le mie mani. Non amo l'idea di vivere una vita sola ed è per questo che leggere mi rende felice, perché mi concede la possiblità di vivere più volte. Sono sempre più convinta che una buona lettura unita alla scrittura abbatta i confini dell'ignoranza. Amo viaggiare, scoprire posti nuovi, assaporando la libertà che solo la motocicletta sa dare. Sono in continua lotta con il tempo, perché non mi sembra mai abbastanza per imparare e assorbire tutto ciò che è "cultura". annalattanzi@cheekymag.it

    Cosa ne pensi?