Donne che hanno fatto la storia: da Frida Kahlo ad Alda Merini

Donne importanti nella storia della musica

Donne importanti nella storia

donne-importanti nella storia Miriam Makeba
Copyright foto: Google Images Creative Commons

Diverse cantanti hanno denunciato attraverso la musica fatti importanti in maniera più o meno esplicita, o hanno fatto sentire le ragioni di un popolo. In particolare un’artista che più di tutte e sopra a tante ha “urlato” le condizioni di una popolazione è Miriam Makeba – Mama Africa.  Un’icona della lotta per il riconoscimento dei diritti umani, una delle donne importanti a livello mondiale, che ha fatto della sua passione di vita un mezzo per far sentire la voce dei sottomessi e degli ultimi. Una figura, la sua, che ha sacrificato il normale svolgimento dell’esistenza, per essere di supporto ad una pacifica guerra contro l’oppressione di un popolo.

Cantante sudafricana di jazz e di musica tradizionale miscelata alla pop music, nota anche per le sue lotte contro l’apartheid e per essere stata una delegata delle Nazioni Unite, nasce a Johannesburg nel 1932 e inizia a cantare con un gruppo di professionisti negli anni cinquanta. Di lì a breve crea una propria band The Skylark, che riflette perfettamente il suo stile.

Miriam Makeba, però, non è solo una grande cantante: nel 1960 partecipa ad un documentario anti-apartheid “Come Back, Africa” e riceve un invito al Festival del Cinema di Venezia. Nel periodo successivo si trasferisce a Londra, dove incontra Harry Belafonte che la aiuta a stabilirsi negli Stati Uniti, dove riscuote un grande favore da parte del pubblico. Tra tutti i lavori di successo spicca l’album “An Evening with Belafonte/Makeba”, inciso insieme a Belafonte, per cui riceve il premio Grammy per la migliore incisione folk. L’album denuncia in maniera lampante la situazione degli uomini e le donne di colore durante l’apartheid.

Donne che hanno fatto la storia: da Frida Kahlo ad Alda Merini ultima modifica: 2017-07-14T12:00:50+00:00 da Anna Lattanzi
data-matched-content-rows-num="3" data-matched-content-columns-num="3"
Written By

Da sempre appassionata di cucina e pasticceria, di libri e letteratura, collezionista di bambole che spesso riprendono le loro forme tra le mie mani. Non amo l'idea di vivere una vita sola ed è per questo che leggere mi rende felice, perché mi concede la possiblità di vivere più volte. Sono sempre più convinta che una buona lettura unita alla scrittura abbatta i confini dell'ignoranza. Amo viaggiare, scoprire posti nuovi, assaporando la libertà che solo la motocicletta sa dare. Sono in continua lotta con il tempo, perché non mi sembra mai abbastanza per imparare e assorbire tutto ciò che è "cultura". annalattanzi@cheekymag.it

    Cosa ne pensi?