Diete del cioccolato: dimagrire con gusto

diete del cioccolato
Copyright foto: Google Images Creative Commons

Non è difficile capire perché le diete del cioccolato abbiano un grande successo: si tratta di regimi alimentari in grado di combinare in un’unica soluzione perdita di peso, gusto ed energia. E soprattutto non costringono a rinunciare a uno degli alimenti più golosi del mondo: il cacao, ma lo sfruttano per ottenere un dimagrimento duraturo. Ma perché funzionano? Leggete la recensione completa del prodotto giusto.

Perché il cioccolato fa dimagrire?

Le ricerche scientifiche più recenti dimostrano che un consumo moderato di cioccolato nelle diete aiuta a perdere peso, migliorando i risultati ottenuti con il solo regime ipocalorico. Non bisogna, però, scegliere un cioccolato qualunque: quello al latte, ad esempio, non contiene abbastanza sostanze termogeniche (caffeina e teobromina). C’è bisogno di un prodotto in grado di mantenere inalterate le proprietà dimagranti del cacao. Gli studi di cui abbiamo parlato fanno riferimento al cioccolato amaro (povero di zuccheri) extrafondente, contenente l’80% di cacao. La quantità ideale per favorire il dimagrimento è 40 g al giorno: tale dose giornaliera contiene 218 calorie e aumenta del 10% la perdita di peso complessiva dovuta alla dieta. Gli esperti consigliano di consumarlo preferibilmente a colazione. Inoltre, la caffeina, la teobromina e i polifenoli contenuti nel cacao aiutano a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo e ridurre l’assorbimento di glucosio.

Benefici delle diete del cioccolato

Ma le diete del cioccolato non si limitano a stimolare il dimagrimento, fanno molto di più: apportano al corpo e alla mente benefici unici, come testimoniano prestigiose ricerche. I polifenoli presenti nel cacao, in particolare, sono in grado di rallentare i processi di invecchiamento, di abbassare il livello di colesterolo cattivo nel sangue e la pressione arteriosa. Questi benefici si ripercuotono direttamente sul cuore, prevenendo l’insorgere di malattie cardiovascolari. Il cioccolato fondente ha effetti straordinari sull’umore, legati alla presenza di alcaloidi come la caffeina, la teobromina e la feniletilammina. Stimola anche la produzione di seratonina, un importante neurotrasmettitore celebrale chiamato “ormone del buon umore”. Il cioccolato è inoltre una buona fonte di fibre, vitamine e sali minerali, soprattutto magnesio. Meglio ancora, poi, se parliamo di cioccolato crudo.

Come usare il cacao nella dieta

Come abbiamo detto, le ricerche scientifiche più recenti evidenziano che un consumo giornaliero di cioccolato extrafondente aumenta il dimagrimento dovuto alla dieta. Ma come inserire il cioccolato nelle diete? Semplice, basta consumarne 40 g a colazione, insieme a 1 bicchiere di latte oppure a 2 fette biscottate. In alternativa, si può usare Choco Lite, un integratore in polvere a base di cacao puro e altri ingredienti naturali termogenici, che brucia i grassi e stimola il metabolismo. E’ semplice da usare: basta unirlo al latte e consumare la bevanda dimagrante ogni mattina al posto della colazione. Un altro bicchiere andrà a sostituire il pranzo oppure la cena. I principi attivi dell’integratore garantiscono un dimagrimento rapido e duraturo, senza il rischio di attacchi di fame: Choco Lite è infatti una fonte preziosa di fibre, che riempiono lo stomaco eliminando per molte ore la sensazione di appetito. Per saperne di più leggete la recensione del prodotto.

Diete del cioccolato: dimagrire con gusto ultima modifica: 2017-08-03T14:56:47+00:00 da Redazione
Written By

Il team di Cheeky Magazine al completo. Per contattarci scrivi a press@cheekymag.it

Cosa ne pensi?