Il vero messaggio di David Bowie al mondo

Muore David Bowie e con lui si allarga la rosa degli Heroes della musica-leggenda, che lasciano il corpo sulla terra ed un pezzo d’anima dentro ognuno di noi.

david bowie

Quando ci siamo fermati a riflettere su cosa si potesse scrivere a proposito di David Bowie siamo andati un po’ in crisi. Abbiamo pensato subito alla marea di articoletti inutili dove si racconta in modo più o meno corretto cosa ha fatto un artista, cosa ci ha lasciato, quale fosse l’ultimo gossip su di lui e cosi via. Noi, in realtà, oltre a non voler fare un elenco così sterile, forse non saremmo neppure in grado. Poi, però, è arrivato il messaggio di un amico, che diceva testualmente:

“Dedicate 10 minuti della vostra vita all’Arte e guardatevi il video di Blackstar. Disturbante, angoscioso, inquietante. La prima volta che l’ho visto dopo 6 minuti avevo su una carogna terribile. Ma vederlo oggi ci fa capire che rappresenta la sua paura della morte ed in un certo senso è la sua fantasia che ci racconta la sua morte.”

Improvvisamente era tutto chiaro, ma non contenti abbiamo anche guardato un altro piccolo pezzo di arte, Lazarus, l’ultimo video pubblicato, proprio un giorno prima del suo 69esimo compleanno. A quel punto abbiamo capito ancora di più. Chi il 10 gennaio 2016 ci ha lasciati è non solo David Bowie, non solo il Duca Bianco, non solo Ziggy Stardust o tutti gli altri suoi alter ego. In realtà se ne è andato un Artista, un esteta, un curioso. Bowie ha sempre snobbato chi si auto- innalzasse al livello di Messia, chi attraverso le sue canzoni si prendesse il merito di mandare messaggi come fossero le 10 tavole di Mosè, in cui veniva rivelato il segreto per salvare o cambiare il mondo.

A modo suo, però, un messaggio lo ha lanciato anche lui: prova, sperimenta, impara, osserva, sputa se vuoi ma solo dopo aver assaggiato, buttati, sbaglia, fai una schifezza e fai una figata. Ma mettici te stesso, o qualunque personaggio tu voglia essere in quel momento, finché sia tuo. E sii curioso, sempre. Questa è per noi la musica del Duca Bianco, un viaggio in macchina (e in treno, a piedi, in barca e spesso in astronave) senza una meta precisa, scoprendo così i paesi e i panorami più belli, i respiri più profondi e gli attimi più intensi. In una parola, VIVERE. PER SEMPRE.

DAVID BOWIE

More from Matteo Ferrando

La visita virtuale agli Abbey Road Studios di Londra

Abbey Road Studios visita. Google regala un virtual tour negli Abbey Road Studios,...
Read More

Cosa ne pensi?