Costi dei biglietti italiani: il piacere di visitare i musei

Quanto costa il piacere di visitare i musei in Italia? Ecco tutte le info sul prezzo dei biglietti delle più belle strutture italiane per un viaggio alla scoperta dell’arte e della cultura.

costi dei biglietti italiani
Copyright foto: Pexels

L’Italia è patria di arte e storia, custode di beni artistici e architettonici di rara bellezza, una delle mete indiscusse del turismo mondiale. Se è verità sacrosanta che la cultura deve essere gratis, i mezzi per diffonderla e custodirla richiedono pur sempre un investimento economico. Quanto “costa” quindi la cultura? Nello specifico, qual è il costo per visitare i musei nelle più belle città d’Italia? Nel bel paese, come si suol dire “c’è di tutto”: esistono luoghi d’arte a costi accessibili, altri a costi decisamente elevati e alcuni completamente gratuiti. Per avere un’idea migliore, abbiamo scelto di parlare di  alcune delle città più visitate dai turisti per il loro patrimonio storico e artistico. Tutte le info su Economia Italia.

Costi dei biglietti a Torino

Partiamo dalla  città di Torino, una delle più importanti città d’arte italiane. Per visitare la Mole è necessario acquistare un biglietto intero di 10 euro, ridotto a 8 euro. Per usufruire dell’ascensore panoramico in vetro che conduce fin sulla cupola della Mole il biglietto intero è di 7 euro, ridotto di 5 euro. Il percorso potrebbe continuare con la visita del Palazzo Reale, la prima e più importante tra le residenze sabaude in Piemonte, teatro della politica del regno sabaudo per almeno tre secoli. Il biglietto intero è di 12 euro il ridotto di 6 euro.

Il Museo Egizio di Torino è rinomato in tutto il mondo, per il patrimonio storico che ospita e per le sue particolari visite notturne . Il biglietto intero costa 15 euro, il ridotto 11 euro. Degno di nota è il Museo Pietro Micca dedicato alla figura di Pietro Micca e a un tragico capitolo della storia torinese, l’assedio delle truppe francesi del 1706. Oltre a visionare plastici, dipinti, stampe e cimeli esposti in due sale, è possibile percorrere il complesso sistema di gallerie sotterranee anti-mina che garantirono, insieme alle mura fortificate, la difesa di Torino. Il costo del biglietto è di 3 euro intero e 2 euro ridotto.

Costi dei biglietti a Venezia

Spostiamoci nella romantica Venezia. Colpisce in Piazza San Marco la magnificenza della Basilica di san Marco la cui visita è a titolo gratuito. Prevede invece un costo visitare il Museo di San Marco: per il ticket intero il prezzo è di 4 euro, per il ridotto di 2 euro. Per la visita al Palazzo Ducale, antica residenza del Doge viene proposto un ticket che comprende anche l’entrata a tutti gli altri musei della piazza, il Museo Correr, il Museo Archeologico nazionale e le Sale monumentali della Biblioteca Marciana. L’ingresso intero costa 19 euro e 12 euro il ridotto.

Una visita consigliata è quella alle Gallerie dell’Accademia di Venezia  uno dei più importanti musei italiani. Ospitano una straordinaria collezione di opere veneziane e venete dal 1300 al 1700: Bellini, Giorgione, Carpaccio, Tiziano, Tiepolo, Hayez, Longhi, Tintoretto e Veronese, sono alcuni degli artisti presenti con le loro opere nelle Galleria. Il biglietto intero costa 12 euro, il ridotto 6 euro. Non lasciatevi sfuggire la visita alla Basilica dei  Frari, una monumentale opera lunga 102 metri, ha 17 altari monumentali e una raccolta di opere degna dei migliori musei del mondo. Qui sono seppelliti Antonio Canova e Tiziano, molti dogi, condottieri. Il costo di ingresso è di 3 euro per l’intero e 1,50 per il ridotto.

Costi musei a Roma

Roma? La città eterna conosciuta in tutto il mondo per il suo immenso patrimonio storico è innanzitutto un museo a cielo aperto e per la maggioranza ad ingresso libero. Basti pensare che visitare le meravigliose chiese e basiliche di cui Roma è ricchissima, non ha alcun costo: la basilica di San Pietro ne è un esempio lampante, visto che oltre che essere luogo di culto è depositaria di opere d’arte di inestimabile valore. Altrettanto si può dire per la visita di luoghi all’aperto per cui non viene richiesto alcun biglietto, oppure la bella iniziativa pensata per la visita al Colosseo, dove i più giovani (fino ai 18 anni) non necessitano di ticket.

Esistono però luoghi religiosi dove per entrare si paga, come i Musei Vaticani e Castel Sant’Angelo. La visita completa dei Musei Vaticani, accedendo anche alla Cappella Sistina ha un costo di 16 euro, ridotto di 12 euro. Ogni ultima domenica del mese rimangono aperti al mattino ad ingresso gratuito. Per ammirare Castel Sant’Angelo, vecchia roccaforte papale  è necessario acquistare o un biglietto intero di 10 euro, o di un ridotto di 5 euro.

Per Foro romano e il Colosseo il costo è in media ( aria a seconda della stagione) di 12 euro per il biglietto intero, mentre i ragazzi fino ai 18 anni non pagano. Stesso prezzo per la visita al Foro romano  che costituì il centro politico, religioso e commerciale della città di Roma. Visitando la Capitale non si può non ammirare l’Altare della Patria, in Piazza Venezia. L’ingresso al Museo è gratuito: a pagamento rimane l’accesso alle terrazze panoramiche dove sono le bighe con i cavalli che richiede l’acquisto di un biglietto di 7 euro, ridotto 3.50. 

Degni di visita i Musei Capitolini che ospitano opere uniche: il ticket d’ingresso ha un costo di 15 euro per l’intero e di 11 euro per il ridotto. Per i cittadini residenti a Roma il biglietto è scontato di 2 euro sia per il prezzo pieno che per il ridotto. In ultimo ma non ultimi i Musei di Palazzo Venezia custodi di pregevoli opere d’arte e svariate collezioni di artisti medievali, rinascimentali e contemporanei di enorme valore artistico e storico.

Visitare Firenze

Una meta turistica eccellente è Firenze, con le sue bellezze rinascimentali. Nella storica città ritroviamo il suggestivo  Ponte Vecchio ad accesso gratuito, la cattedrale di Santa Maria in Fiore costituita dalla chiesa, la cupola del Brunelleschi, il battistero, il campanile, la cripta e il museo. Un unico biglietto di 15 euro permette la visita a tutto il complesso. Per la basilica di Santa Croce invece il costo è di 8 euro per l’intero e di 6 euro per il ridotto.
 La visita alla Galleria degli Uffizi ha un costo  di 8 euro ticket intero, ridotto di 4 euro. Uno dei luoghi più suggestivi da visitare è  il Giardino di Boboli, il cui biglietto permette anche l’ingresso alla Galleria del Costume, al Museo degli Argenti, al Museo delle Porcellane e al giardino Bardini. Il biglietto intero costa 7 euro, ridotto 3,50 euro. Per la bella Chiesa di Santa Maria Novella il costo del ticket è di 5 euro per l’intero con la possibilità di usufruire del ridotto dopo i 65 anni di età.

Cosa vedere a Mantova

Costruita intorno a tre laghi alimentati dal fiume Mincio, Mantova è una vera città d’acqua al centro della Pianura Padana, con un panorama urbano straordinario, soprattutto se visto dal Ponte di San Giorgio, da percorrere ad ingresso gratuitoDa visitare  il Palazzo Ducale dove la famiglia Gonzaga visse e governò. Per cui è previsto un biglietto giornaliero di 12 euro intero e uno ridotto di 7.50 euro. Il costo dell’ingresso comprende anche la visita al Castello di San Giorgio dove si trova la più importante opera d’arte di Mantova: è la camera picta o Camera degli Sposi dipinta dal Mantegna.
Molto interessante è anche il Palazzo Te, il cui nome contrariamente a quello che alcuni pensano, non deriva dalla famosa bevanda,  ma più probabilmente dal nome di un’isola, chiamata Teieto, poco distante da quella più grande e su cui sorse poi Mantova. Il costo del biglietto è 12 euro per l’intero e 8 euro per il ridotto. Secondo la tradizione nella Chiesa di Sant’Andrea è custodita la terra con il sangue di Cristo che Longino, il centurione romano che gli trafisse il costato, raccolse ai piedi della Croce. L’ingresso è gratuito.

Costi dei biglietti a Milano

Quando si parla della città di Milano si pensa alla moda, ai migliori ristoranti di sushi, agli affari ma in realtà la città lombarda ospita delle opere d’arte molto belle. Una su tutte è la rinomata  basilica di Sant’Ambrogio ad ingresso gratuito. Per visitare il Duomo invece il costo del biglietto è di 3 euro intero. Il ticket comprende la visita alla Cattedrale, il Museo del Duomo e la chiesa di San Gottardo in Corte. Per il Castello Sforzesco, antica residenza degli Sforza che governarono la città per molti secoli il biglietto intero giornaliero è di 5 euro. Chicca della città di Milano sono l’Ultima Cena di Leonardo da Vinci, e la Pinacoteca di Brera. Per la prima il biglietto intero è di 10 euro, per la seconda invece l’intero costa 10 euro.

Visitare Como

La bella cittadina ospita pregevoli monumenti, ha un grazioso centro storico e degli scorci suggestivi. Da visitare il Duomo di Como nella graziosa piazza a cui da il nome, un edificio complesso e articolato ad ingresso gratuito. Con un biglietto unico del costo di 6 euro è possibile visitare il museo Archeologico Paolo Giovio, il Museo Storico Giuseppe Garibaldi, la Pinacoteca Civica Palazzo Volpi e il Tempio Voltiano. Da non dimenticare la meravigliosa Villa Carlotta con il suo museo e i suoi immensi giardini il cui ingresso prevede un costo di 10 euro e la suggestiva Villa Balbianello dove è possibile visitare solo i giardini ad un costo di 10 euro, oppure pagare un unico biglietto con ingresso a giardino e villa che ha un costo di 20 euro.
Costi dei biglietti italiani: il piacere di visitare i musei ultima modifica: 2017-07-11T16:27:11+00:00 da Anna Lattanzi
Written By

Da sempre appassionata di cucina e pasticceria, di libri e letteratura, collezionista di bambole che spesso riprendono le loro forme tra le mie mani. Non amo l'idea di vivere una vita sola ed è per questo che leggere mi rende felice, perché mi concede la possiblità di vivere più volte. Sono sempre più convinta che una buona lettura unita alla scrittura abbatta i confini dell'ignoranza. Amo viaggiare, scoprire posti nuovi, assaporando la libertà che solo la motocicletta sa dare. Sono in continua lotta con il tempo, perché non mi sembra mai abbastanza per imparare e assorbire tutto ciò che è "cultura". annalattanzi@cheekymag.it

Cosa ne pensi?