Come fare per liberare la mente dai pensieri negativi?


Come si libera la mente dai pensieri negativi? In un mondo che ci porta ad essere sempre più stressati, a condurre le nostre giornate sempre di corsa e con uno stile di vita spesso sbagliato, come è possibile liberare la mente da ciò che ci fa stressa o ci causa sofferenza? Ecco allora come liberare la mente dai pensieri negativi.

Leggi anche: come rilassare la mente con un rituale di benessere.

Ci tolgono energia, causano preoccupazione, ansia e inibiscono la nostra felicità. Sono quei pensieri negativi, che riguardano il nostro passato e il nostro futuro che ci impediscono di essere sereni.

Brutti pensieri che condizionano la vita

Non tutti prestano particolare attenzione ai pensieri negativi, o meglio non tutti sanno che questi tolgono energia e fanno male al nostro corpo e non solo: rimpianti e sensi di colpa, rimorsi o cattive risposte possono farci soffrire, ed è importante liberarsi da questi pensieri per ritrovare la nostra pace interiore e la nostra serenità.

Portarsi dietro il peso di qualche lite, di qualche commento negativo ricevuto, si trasforma in un vero e proprio tarlo che assorbe il nostro benessere e la nostra energia.

La fine di una storia d’amore, stress per il lavoro o per qualche debito o tassa da pagare, crisi economica, carenza di lavoro o malessere a livello fisico (obesità, sovrappeso, …), sono tutte cose che ci portano dei pensieri negativi che ci tormentano tutto il giorno.

Continuiamo a pensarci, cerchiamo di trovare una soluzione che difficilmente arriva: ma in questo modo ci stiamo facendo guidare dai nostri pensieri, mentre questi ci portano fuori strada, ed ecco allora che bisogna capire come liberare la mente dai pensieri negativi per ritrovare energia, pace, vitalità e magari anche una soluzione creativa ed innovativa ai nostri problemi.

Poniti le domande giuste

Una delle domande che in qualche modo ci frena, ci rallenta e ci porta verso il negativo è l’utilizzo di domande inutili. Un esempio sono quelle che iniziano con “Perché”: basta pensare alle classiche domande di un uomo o una donna che viene lasciata o tradita (perché mi ha lasciato? perché proprio a me? perché mi ha tradito? perché è successo?), e la stessa cosa avviene per le problematiche più varie: quante volte anche tu ti sei trovato dire “perché proprio io?”

Quando ci facciamo queste domande non riusciremo mai a darci una risposta valida e concreta: gli avvenimenti, nella vita, a volte accadono a prescindere da noi, e noi non possiamo spiegarli razionalmente: guardandoci indietro però, possiamo capire che tutti sono degli eventi necessari perché noi possiamo evolverci.

Dietro ogni problema bisogna scorgere una opportunità: facile a dirsi, meno a realizzarsi, fortunatamente oggi troviamo tantissimi siti che offrono contenuti di valore e di qualità che possono aiutarci a tirar fuori il meglio di noi: quante volte ti senti circondato da persone negative?

Quante volte provi a proporre qualcosa con il massimo del tuo entusiasmo e qualcuno ti butta giù screditandoti o non riconoscendo le tue qualità? La gente è pronta a criticare per mettersi in luce o per far sì che nessuno fuoriesca dalla sua zona di comfort, ma nella vita bisogna imparare ad allontanarsi dalle persone demotivanti.

Riscrivi i tuoi ricordi

Quando siamo assillati da un pensiero negativo dobbiamo cercare di usare la fantasia per creare delle associazioni al pensiero negativo: ricordi, atmosfere e sensazioni, poi inventiamo una vera e propria storia partendo da quei fatti, magari modificandola nella nostra mente e dando a quella storia un finale positivo, in questo modo riscriveremo l’esperienza negativa nel cervello facendo calare automaticamente la tensione.

Scarica le tensioni

Anche fare sport può essere un ottimo modo per eliminare i pensieri negativi: quando ci dedichiamo ad uno sport che ci appassiona o quando ci sottoponiamo ad uno sforzo fisico (in maniera intelligente, si intende), il nostro corpo dopo qualche minuto azzera il ragionamento e produce nel cervello le famose endorfine, vale a dire delle sostanze benefiche che ci permettono di avere degli stati piacere e di rilassamento al tempo stesso: bastano 40 – 45 minuti di attività per attivare una delle più importanti molecole del relax, il famoso anandamide!

Un altro semplice sistema per allontanarsi dai pensieri negativi è quello di lasciarli arrivare e non opporsi all’immagine che arriva, quindi dopo qualche istante spostiamo la nostra attenzione su qualsiasi cosa: un oggetto, una persona, osserviamola attentamente e poi immaginiamo qualcosa: se una persona cerchiamo di immaginare il suo lavoro, il suo carattere, il suo modo di fare o la sua casa, se un oggetto pensiamo al materiale con cui è costruita, al suo utilizzo, a come è nata o cosa c’è al suo interno: una volta che la mente è distratta automaticamente avremo allontanato i pensieri negativi!

Esercitandosi giorno dopo giorni i risultati miglioreranno sempre più, e piano piano impareremo a liberarci sempre più velocemente dai pensieri negativi!

Come fare per liberare la mente dai pensieri negativi? ultima modifica: 2017-05-23T15:46:08+00:00 da Paolo Calicchio

Cosa ne pensi?