Classifiche musicali: analisi vendite metà 2016

Classifiche musicali aggiornate del 2016: divario tra la top musicale e quella digitale, che vedono trionfare gli artisti italiani, ma anche tanti stranieri. Chi sono i Number One?

classifiche musicali

TOP OF THE MUSIC

Siamo arrivati quasi a metà di questo 2016, e possiamo dire con orgoglio che le prime posizioni delle classifiche settimanali sulle vendite degli album se le sono aggiudicate artisti italiani, ad eccezione delle prime due settimane dell’anno. Dando uno sguardo alle classifiche FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana) infatti, la prima settimana ha visto alla prima posizione 25, terzo lavoro in studio della popstar Adele e la seconda da David Bowie con la sua Black Star, un capolavoro che il Duca Bianco ha lasciato al mondo prima di morire, come fosse un testamento.

La seconda metà di gennaio invece viene dominata da Alessandra Amoroso, fino all’uscita di Nonostante tutto del rapper romano Gemitaiz che le strappa la posizione numero 1. Dai primi di febbraio il rap continua a salire sul podio con Salmo. Hellvisback convince e rimane al primo posto per ben due settimane. A seguire, lo stesso risultato lo ottengono i due “Capitani Coraggiosi” Claudio Baglioni e Gianni Morandi, settimane però intervallate da quella a cavallo con marzo, che si aggiudica Daniele Silvestri con il suo Acrobati. L’11 marzo invece esce il secondo album di Lorenzo Fragola, Zero Gravity, e domina la decima settimana dell’anno come fa Vasco Rossi in quella successiva con il suo doppio cd e doppio dvd del tour Live Kom ‘016, ormai un appuntamento annuale.

L’ultima settimana di marzo vede l’uscita di On, nono album di Elisa, che dopo tre anni dal suo ultimo lavoro in studio, L’anima vola, “plana” anche lei direttamente alla prima posizione per due settimane. Rimane poi sul podio per tutto aprile ed inizia maggio in TOP 10! Nelle settimane successive nuove uscite da artisti affermati si piazzano alla numero 1: Alt di Renato Zero, Scriverò il tuo nome di Francesco Renga e Una somma di piccole cose di Niccolò Fabi. Anche in questi primi giorni di maggio l’album di Zero resiste in seconda posizione, seguito da Fabi e Renga, mentre Zucchero debutta direttamente al primo posto nella classifica degli album più venduti della settimana con il suo Black Cat, in cui collabora con la “penna” di Bono Vox e la chitarra di Mark Knopfler e supportato dai produttori internazionali T Bone Burnett, Brendan O’Brien e Don Was.

TOP DIGITAL

Se questa è la situazione del mercato dei prodotti fisici, le classifiche delle cosiddette Top Digital, riguardanti quindi download e streaming musicale, sono completamente opposte. Analizzando sul sito della FIMI le vendite on line settimanali dei singoli da inizio anno nessun podio è stato raggiunto dagli italiani, spesso neanche la TOP 10. Per tutto gennaio infatti il rapper congolese (ma attivo principalmente in Francia) Maitre Gims ha spopolato nel mercato italiano con Est-ce que tu m’aimes? rimanendo alla prima posizione. Con Ginza, J. Balvin gliela strappa per una settimana, ma la canzone francese si riaggiudica poi quella dopo.

Unica italiana ad aver raggiunto la prima posizione nella classifica Top Digital è Francesca Michielin, che a metà febbraio fa uscire una riedizione del suo secondo album in studio (d20 – 2015) intitolata d20are con quattro brani inediti tra cui il singolo Nessun grado di separazione arrivato secondo al Festival di Sanremo. E poi è ancora il cantante colombiano J. Balvin a riconquistare la posizione numero uno per due settimane, finché il produttore e DJ Alan Walker non lo sperona dal trono con Faded, un remaster di una sua strumentale electro house con l’aggiunta di un traccia vocale della cantante norvegese Iselin Solheim. Un successo esorbitante, sette settimane in classifica. Ma qualcuno è all’inseguimento: la new entry Alvaro Soler, venticinquenne spagnolo che col singolo Sofia raggiunge la numero 1 dalla prima settimana di maggio.

Classifiche musicali

Written By
More from Eddy Dodero

A Milano esiste una casa di riposo per musicisti

Casa Verdi Milano: nella città meneghina esiste una casa di riposo per...
Read More

Cosa ne pensi?