L’erba infestante che cura la cistite

Cistite e rimedi naturali: non tutti sanno che un decotto di gramigna può salvare dal fastidioso disturbo.

cistite

 

Non c’è niente di più intenso, appassionante e coinvolgente di un incontro d’amore tra due persone che si attraggono fisicamente. Si dice che il buon sesso sia la componente principale necessaria a tenere unita una coppia, creando quel feeling pazzesco che fa della persona che abbiamo pelle a pelle, una sorta di fontana dell’eterna giovinezza da cui attingere ogni volta che si ha bisogno di linfa vitale. Nessuna rosa, però, è priva di spine, così il sesso, soprattutto quello costante ed intenso, può portare con sé un fastidioso disturbo che colpisce almeno il 40% delle donne in età fertile: la cistite.

Certo è che l’effetto della penetrazione che favorisce l’ingresso non solo di un piacere primordiale, ma anche di batteri a livello vescicale, non è l’unica causa scatenante dell’infiammazione della mucosa vaginale. La cistite, infatti, può essere anche conseguenza dell’uso di contraccettivi come la crema spermicida o il diaframma, dell’avanzare dell’età e dell’abuso di quegli antibiotici che paradossalmente servono a curare un altro disturbo causato da quella meravigliosa attività fisica che è il sesso, ovvero la candida.

La conseguenza? Bruciore durante la minzione e stimolo continuo. Ci sono tanti rimedi farmacologici consigliati e prescritti dai dottori, adatti a risolvere il problema, ma spesso e volentieri la soluzione è solo temporanea, con la conseguenza che la cistite torna a fare capolino ad intervalli di tempo irregolari. Ed è qui che arriva in soccorso la natura, come cura supplementare alla medicina classica.

C’è un erba che, se lasciata in infusione, funziona come una pozione magica contro la cistite: la gramigna. Non tutti sanno, infatti, che questa pianta infestante ha proprietà diuretiche e depurative in grado di alleviare moltissime infiammazioni, compresa quella delle vie urinarie. Chiamata anche Dente canino, ha lunghi rizomi e foglie sottilissime. Sono proprio i rizomi a trovare utilizzo in erboristeria, una volta raccolti e fatti essiccare al sole. Ecco la ricetta per preparare un decotto di gramigna, utile per alleviare i disturbi della cistite.

Decotto di gramigna

Dopo aver tagliato finemente 20 grammi di rizomi di gramigna e 30 di radice di cicoria, lasciate a bollire la mistura di erbe in circa 1 litro d’acqua per 20 minuti. Una volta scolato il composto mettetelo a riposare per altri 20 minuti. Si passa al setaccio, filtrando bene il decotto ottenuto e si lascia riposare per altri 10 minuti. Da consumare a digiuno due volte al giorno, per un massimo di 2 tazze.

Copyright foto: Tumblr 

Cistite

L’erba infestante che cura la cistite ultima modifica: 2016-03-10T14:43:05+00:00 da Nina
data-matched-content-rows-num="3" data-matched-content-columns-num="3"
Written By

Nina Segatori, editrice e direttrice di Cheeky. Una ragazza normale in un mondo anormale. Uno spirito libero, indipendente, selvaggio, con la passione per i viaggi. Ambiziosa e curiosa, 100% dolcezza, 100% sfacciataggine. Controcorrente, anticonvenzionale, ama tutto quello che è diverso, originale. Dopo aver scritto per un po’ di televisione in un conosciuto blog del settore, ha deciso di dedicarsi alla sua più grande passione, se stessa. ninasegatori@cheekymag.it

    Cosa ne pensi?