“Bosch Il giardino dei sogni”: il film su Hieronymus Bosch arriva in Italia

Bosch Il giardino dei sogni: il film documentario su Hieronymus Bosch e la sua opera più famosa, arriva sul grande schermo italiano il 7 e l’8 Novembre.

Bosch il giardino dei sogni
Bosch il giardino dei sogni al cinema. ©Creative Commons

Il 7 e l’8 Novembre approderà nelle sale cinematografiche di diverse città italiane il film evento Bosch Il giardino dei sogni. La pellicola verrà trasmessa nell’ambito della rassegna “La grande arte al cinema 2017-2018 Parte I” , una manifestazione presentata dalla Nexo Digital – società di produzione e distribuzione di temi anticonformisti destinati al cinema di alta definizione – dove la vita e le opere dei più noti artisti diventano protagonisti di film per il grande schermo. La pellicola diretta da José Luís López Linares,  raccontata in una sorta di narrazione- documentario, vuole presentare l’anima tormentata di Hieronymus Bosch – pittore olandese noto anche come El Bosco – attraverso uno dei suoi dipinti più rappresentativi Il Giardino delle delizie terrene protagonista indiscusso di “Bosch.Il Giardino dei sogni”.

La caratteristica veramente sconcertante della pittura di Bosch è che, nonostante tutta la profusione – diceva il celebre studioso Andreas Linfert – di realismo, quasi fin dall’inizio esso si sforza di esprimere l’immateriale

Uno dei meriti che si attribuiscono alla pittura di Hieronymus Bosch è quella di aver creato una stupefacente fusione tra la cultura medievale e quella rinascimentale fiamminga. Sono tante le opere del pittore e tante le interpretazioni ad esse attribuite, ma su Il Giardino delle delizie terrene i critici non hanno mai avuto pareri discordanti. Un quadro di una magistrale eleganza, dai colori forti, creato con l’intento di stupire sia i semplici curiosi, che i maggiori intenditori d’arte: un prodotto artistico intriso di mistero, che ancora oggi non si è in grado di comprendere pienamente.

La pellicola di Linares non è solo documentario, ma anche testimonianza allo stato puro, attraverso gli interventi di nomi eccellenti dell’arte, della scienza e della filosofia, che con il loro contributo su quelli che sono i significati personali, storici e artistici del capolavoro di Bosch, ricostruiscono la “conversatio” che si tenne ben 500 anni fa presso la corte dei duchi di Nassau a Bruxelles, quando l’artista fu incaricato di creare il quadro. Durante il film si possono, infatti ascoltare le dichiarazioni di personaggi del calibro di  Salman Rushdie, Orhan Pamuk,  Miquel Barcel Ludovico Einaudi. 

Written By
More from Anna Lattanzi

Bill Skarsgård interpreta il nuovo It: il parere di Tim Curry

Bill Skarsgård interprete del nuovo It prodotto da Andy Muschietti, riscuote un...
Read More

Cosa ne pensi?